Territorio, salute e lavoro: NO all’inceneritore di Case Passerini, NO all’ampliamento dell’apt di Peretola

CUB-Confederazione Unitaria di Base
UCIC-Una Città In Comune Firenze

TERRITORIO, SALUTE E LAVORO

VERSO LA MANIFESTAZIONE DELL’11 APRILE:

No alla costruzione di un nuovo inceneritore a Case Passerini.

No all’ampliamento dell’aeroporto di Peretola.

Giovedì 9 Aprile 2015 ore 21
SALA DEI MARMI del Parterre
Piazza della Libertà, Firenze
cub & ucic 9 aprile al parterre

La costruzione dell’inceneritore a Case Passerini e l’ampliamento dell’aeroporto di Peretola sono stati previsti dal PIT della Provincia di Firenze e da una delibera della Regione Toscana. Si tratta di due opere costose, che alimentano il debito pubblico e la corruzione e aggiungono nocività in un territorio in cui la salute dei cittadini è già messa a rischio, come dimostrato dalla VIS (Valutazione Impatto Sanitario) del 2002.

I lavoratori della Piana, già a rischio nei loro luoghi di lavoro, si vedono aggiungere l’ulteriore nocività derivante da queste opere (diossine, policlorobifenili, polveri di metalli pesanti, vapori di idrocarburi, ecc…).

Queste tipo di scelte industriali, basate su una vecchia concezione di “sviluppo del territorio” hanno forti ricadute sui lavoratori dei settori collegati, dagli addetti all’igiene ambientale, agli aeroportuali, ai ferrovieri, agli edili impiegati nella costruzione di tali opere, ecc…,

Si potrebbe invece creare nuova occupazione partendo dalla considerazione che oltre il 90 % dei rifiuti non è da considerarsi tale, ma materiale che può essere immesso nuovamente sul mercato, risparmiando sulla materia prima e senza incidere sull’ambiente. Potremmo creare centinaia di posti di lavoro per bonificare l’intera piana così da permettere una “riqualificazione” agricola del territorio, coinvolgendo i lavoratori degli impianti produttivi della zona impiegandoli in nuove modalità di gestione dei rifiuti (raccolta porta a porta, Centri di recupero e riuso, progettazione di prodotti a zero rifiuti).

Siamo contrari all’ampliamento dell’aeroporto di Peretola, favorevoli ad un maggiore utilizzo di quello di Pisa, e per un potenziamento dei collegamenti ferroviari da Firenze, ancora scandalosamente sottoutilizzati. Anche nella Piana, così come nel resto della città metropolitana, sarebbe più utile e meno costoso investire sui tratti di ferrovia già esistenti invece di sconvolgere il territorio con opere dal forte impatto sull’ambiente e sulla mobilità quotidiana.

Più lavoratori impiegati, meno costi e meno inquinamento!!

Ne Parliamo con
:

Giorgio Pizziolo, architetto e urbanista, estensore di Alterpiano e del progetto alternativo di mobilità in Firenze,
Maurizio Mazzariol Altra Agricoltura,
Sebastiano Capanni,  Assemblea per la piana contro le nocività.

Verrà proiettato il filmato ZERO WASTE.

Evento facebook: https://www.facebook.com/events/155456557812963

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>