Razzismo istituzionalizzato a Grassina, la cittadinanza dice NO!

Negli ultimi mesi con la costituzione a Grassina del “Nucleo di volontariato di protezione civile 181° Pegaso dell’ Associazione Nazionale Carabinieri di Firenze” hanno avuto luogo spiacevoli episodi di ordinario razzismo per cui alcuni “volontari” di questo nucleo non si sono limitati ad “osservare” quello che sul territorio poteva sembrare “sospetto” (compiti a loro affidati dall’ accordo con il Comune come si legge in questo Link comunicato stampa ) ma hanno dato vita a delle vere e proprie ronde perseguitando e portando via con la forza venditori ambulanti dalle strade di Grassina.

La cittadinanza ha reagito a questo evidente abuso opponendosi in molti modi, in alcuni casi addirittura frapponendosi fisicamente tra gli esponenti di questa associazione e il malcapitato di turno per impedire che la persona venisse portata via con la forza.

Questa reazione dimostra chiaramente come le cittadine e i cittadini di Grassina che nel comunicato il Comune definisce come “… “distratti” dai loro compiti giornalieri …” e che per questo, sempre secondo il comunicato, ” …potrebbero non accorgersi della presenza di persone sospette e/o di fatti rilevanti …” siano invece perfettamente consapevoli del loro ruolo sociale: autosufficienti e capaci di accorgersi  da soli della presenza delle persone sospette e dei fatti anomali denunciando subito la” stranezza” dell’operato della 181° Pegaso e chiesto chiarimenti alle Istituzioni.

Proponiamo qui di seguito il volantino “Restiamo Umani” che alcuni commercianti di Grassina hanno fatto circolare durante il mese di dicembre 2014.

Lo facciamo perché a distanza di oltre un mese nessuna delle forze istituzionali ha dato alcuna risposta alle loro richieste.

Come Una Città In Comune condividiamo le richieste del volantino, lo diffondiamo e invitiamo tutti a fare altrettanto.

La popolazione di Grassina ha dimostrato il suo carattere antirazzista e antifascista, non ha fatto altrettanto l’Amministrazione.

RESTIAMO UMANI 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>