Dal 7 al 9 Maggio a Firenze l’Europa dei padroni

Comunicato congiunto Cub Toscana e “Una Citta In Comune”

Il Sindacato di Base Cub (Confederazione Unitaria di Base) e la Lista di Cittadinanza “Una Città In Comune” candidata alle prossime elezioni amministrative di Firenze con la candidata a Sindaco Laura Bennati, contestano insieme, la conferenza “The State of the Union” che si terrà a firenze dal 7 al 9 Maggio e che vedrà la partecipazione della Trojka Europea e di Renzi e Barroso; riuniti per celebrare un modello di Europa che va a fondo trascinando con sé le popolazioni, condannandole allo sfruttamento e riducendole alla miseria.

Vogliamo un modello d’Europa diverso, basato sulla solidarietà dei popoli e la redistribuzione del lavoro e dei redditi; sulla garanzia della salute e dell’istruzione per tutti; su una migliore qualità della vita di uomini e donne di tutta europa.

Sotto il documento completo.

DAL 7 AL 9 MAGGIO SI RIUNISCE A FIRENZE
L’EUROPA DEI PADRONI
“The State of the Union”

La tre giorni sullo stato dell’Unione, promossa dall’Istituto Universitario Europeo, dove Burocrati, politici, tecnici, imprese e opinion leader si ritroveranno per discutere e santificare il DISASTROSO modello economico, sociale e politico dell’Unione Europea. Tra i partecipanti il presidente della Commissione dell’Ue Barroso, e per l’Italia Romano Prodi e Mario Monti. L’intervento del presidente del Consiglio Matteo Renzi è previsto per le ore 12 di venerdì 9 maggio nel salone dei Cinquecento. L’ultimo giorno di lavori, venerdì 9 maggio, è previsto anche l’arrivo del Presidentedella Repubblica Giorgio Napolitano.

VERGOGNA!!!!

In tutti i paesi d’Europa, i governi dei padroni stanno schiacciando i lavoratori e le classi popolari attraverso l’applicazione intransigente dei dettami del sistema neoliberista che impone, per porre argine alla propria crisi, il sacrificio senza ritorno dei lavoratori e dei ceti popolari.
Un sistema che sta cancellando i diritti fondamentali delle popolazioni, quali il diritto al Lavoro, alla CASA, alla SALUTE, alla Libertà di ESPRESSIONE e di MANIFESTAZIONE, di ISTRUZIONE, di MOVIMENTO; e parallelamente taglia e privatizza tutti i più importanti beni e servizi pubblici quali ACQUA, ENERGIA, TRASPORTI, SANITÀ, SCUOLA E UNIVERSITÀ, CICLO DEI RIFIUTI.. speculando per il massimo profitto sulla pelle della popolazione.
Un sistema che si accanisce sui lavoratori cancellando diritti fondamentali conquistati in anni di lotte e di sangue: abbassando i salari, alzando l’età pensionabile, aumentando le ore di lavoro, rendendo più facili i licenziamenti, smantellando le libertà sindacali, attaccando il diritto do sciopero e distruggendo la stabilità e la sicurezza del lavoro, costringendo i lavoratori alla precarietà, alla flessibilità ed allo sfruttamento, producendo milioni di disoccupati; trasformando il diritto al lavoro in un’arma terrorista di
ricatto e sottomissione dei popoli.
Questa strategia implica un sistema fiscale che colpisce le masse popolari e moltiplica i privilegi dei ricchi.
Tutto ciò con la complicità vergognosa di parte della sinistra europea e dei sindacati concertativi.
Il nostro compito oggi è quello di ricercare la solidarietà e l’unità delle lotte a livello europeo, impedendo, nel nome delle legittime aspettative delle genti, la regressione sociale e democratica che sta subendo l’Europa intera !

VOGLIAMO,
• costruire un sistema fondato sui beni comuni, sulla redistribuzione
del lavoro, del reddito e delle ricchezze, sui diritti dei
lavoratori/trici e su uno sviluppo ecologicamente sostenibile
• rivendicare la democratizzazione, l’estensione e l’appropriazione
sociale dei servizi pubblici come la scuola e l’educazione, la sanità, i
trasporti, l’energia, l’acqua e la casa;
• trasformare il sistema e costruire un’alternativa fondata
sull’autogestione e la democrazia partecipativa e diretta;
• riconoscimento del diritto alla libera circolazione delle persone e
l’eguaglianza dei diritti sociali e politici, indipendentemente da
nazionalità, origine, religione, sesso e genere delle persone.

Invertiamo La Rotta! La Crisi La Paghi Chi L’ha Creata !
Prepariamo Lo Sciopero Generale Europeo !

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>